Accesso alla formazione

I nostri corsi sono prevalentemente rivolti a: Psicologi, Medici, Infermieri e Personale Sanitario, Filosofi, Sociologi, Teologi, e a chi (previa valutazione curriculum), appassionato e cultore della materia, desidera approfondire le svariate tematiche da noi proposte. 

Pertanto si considera uno dei requisiti l’aver almeno conseguito una laurea di primo livello presso qualsiasi facoltà o ambito di studi, preferibilmente, ma non necessariamente, nell’area delle scienze umanistiche e/o sociali.

L’ammissione alla formazione avviene comunque dopo un colloquio (con uno o più analisti della Scuola) e con il consenso del Comitato direttivo della Scuola; un eventuale inizio del percorso di autoconoscenza, prima del conseguimento della laurea, viene considerato come propedeutico alla formazione.

Soltanto previa richiesta del candidato e dopo il vaglio del Comitato direttivo della scuola, il lavoro formativo, svolto prima del conseguimento della laurea, potrà essere conteggiato come periodo di formazione vera e propria.
I corsi sono comunque aperti a tutti coloro i quali intendano migliorare le proprie competenze tecniche comunicative e relazionali nell’ambito delle situazioni di aiuto e di consulenza.

NB: oltre alla formazione accademica, viene tenuta particolarmente in considerazione l’esperienza di vita sul campo.

Per quanto riguarda la formazione in psicoanalisi, l’aver effettuato un’analisi personale con un membro dell'AEP o della PSI°CO, o comunque di altra Associazione psicoanalitica, riconosciuta a livello internazionale, viene considerata prerequisito accreditante, ma non sufficiente per essere ammessi come membri ordinari dell' AEP e PSI°CO.
All’analisi personale, la cui durata deve essere documentata, e certificata dall’analista presso il quale è stata sostenuta, e ritenuta sufficiente da parte del Comitato Direttivo, deve seguire oltre alla formazione teorica (anch’essa documentata e ritenuta sufficiente dalla commissione), un periodo di almeno due anni di supervisione clinica, nel quale il candidato è tenuto a seguire un minino di due analizzandi e riportare i risultati ottenuti in una relazione che presenterà alla Commissione Scientifica dell' AEP - PSI°CO che darà il proprio parere sulla maturità del candidato e sulla possibilità di essere ammesso come membro e Psicoanalista ordinario. 

PER IL REGOLAMENTO DELLA FORMAZIONE IN PSICOANALISI CONSULTA IL SITO www.aepsi.it/formazione


Contatore per siti